Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 14263 - pubb. 25/02/2016

Assoggettabilità a fallimento della fondazione, attività di impresa tesa al conseguimento di entrate remunerative dei fattori utilizzati

Appello Venezia, 20 Luglio 2015. Pres., est. Paola Di Francesco.


Fondazione - Assoggettabilità a fallimento - Attività tesa al conseguimento di entrate remunerative dei fattori utilizzati

Impresa - Attività - Assoggettabilità a fallimento - Presupposti - Produzione di servizi destinati ad applicazioni della ricerca scientifica



Una fondazione può svolgere attività imprenditoriale di natura commerciale quale modalità di realizzazione dei propri scopi statutari, attesa la compatibilità tra lo scopo lucrativo, tipico della fondazione, e lo svolgimento di attività economica previsto dall'articolo 2082 c.c.; a tal fine si deve, infatti, ricordare che l'impresa non consiste nello svolgimento di un'attività necessariamente lucrativa, ben potendo caratterizzarsi per il compimento di attività produttiva oggettivamente economica tesa al conseguimento di entrate remunerative dei fattori utilizzati, così da consentire nel lungo periodo la copertura dei costi con i ricavi. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

Integra la fattispecie dell'attività di impresa anche la produzione di servizi destinati ad applicazioni della ricerca scientifica, con la precisazione che il requisito della organizzazione di mezzi non comporta necessariamente l'ausilio di collaboratori autonomi o subordinati, poiché fattore produttivo e anche solo il capitale finanziario utilizzato e coordinato dall'imprenditore per tale scopo. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Mattia Parolin


Il testo integrale