Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 17329 - pubb. 01/07/2010

.

Tribunale Padova, 04 Maggio 2017. .


Lite temeraria – Resistenza in giudizio con alterazione di un documento – Mancato accoglimento di una soluzione transattiva – Responsabilità aggravata – Sussistenza



Deve essere adeguatamente sanzionata ai sensi dell’art. 96 comma 3 cpc la parte che resiste in giudizio, nonostante l’evidente falsità di un documento dalla stessa dimesso. Tale comportamento è tanto più grave nell’ipotesi in cui l’alterazione sia stata in precedenza segnalata dal risparmiatore nella fase stragiudiziale, con invito negli atti difensivi a trovare una soluzione transattiva a cui però non è stato dato seguito, costringendo l’adito Ufficio giudiziario a definire nel merito la controversia. (Roberta Tedeschi) (riproduzione riservata)