Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21235 - pubb. 15/02/2019

La nullità per violazione dei principi di verità e chiarezza del bilancio non è questione demandabile al giudizio degli arbitri

Tribunale Firenze, 14 Gennaio 2019. Pres., est. Patrizia Pompei.


Società - Impugnazione del bilancio - Competenza del Tribunale ordinario



La funzione informativa svolta dal bilancio in favore dei soci e dei terzi e la conseguente inderogabilità dei principi posti a fondamento, nonché l'inviolabilità del diritto del socio ad una corretta e veritiera rappresentazione della situazione economica e patrimoniale della società comportano, in caso di violazione, la nullità della relativa deliberazione di approvazione del bilancio: in tali casi, trattandosi di diritti indisponibili, deve essere esclusa la competenza arbitrale. (Giuseppe Sorrenti) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Giuseppe Sorrenti


Il testo integrale