Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 22099 - pubb. 16/07/2019

Il tribunale di Milano rigetta la domanda di assegno divorzile dando applicazione ai criteri indicati dalle Sezioni Unite

Tribunale Milano, 05 Luglio 2019. Est. Gennari.


Divorzio – Assegno divorzile – Applicazione dei criteri di Cass.SU. 18287/18



L’eventuale rilevante squilibrio tra le posizioni economico-patrimoniali dei coniugi non solo non è condizione necessaria e sufficiente al riconoscimento dell’assegno ma deve altresì essere riferibile a scelte fatte in conseguenza del matrimonio o all’interno di esso.

In difetto di prova di tali elementi, l’attività lavorativa e la percezione di redditi in via continuativa, l’età al momento del matrimonio, la non lunga durata dello stesso sono indici che rilevano ai fini dell’esclusione del diritto all’assegno divorzile anche in caso di divergenti condizioni economico-patrimoniali dei coniugi. (Laura Dalla Casa) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Laura Dalla Casa


Il testo integrale