Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23836 - pubb. 09/07/2020

Effetti della previsione nello statuto di un'associazione di una forma convenzionale

Cassazione civile, sez. I, 12 Marzo 2020, n. 7108. Pres. Didone. Est. Dolmetta.


Requisiti del contratto - Forma - Scritta - "Ad Substantiam" - Convenzionale - Contratti in genere - Statuto di un’associazione - Previsione di clausola sulla forma negoziale - Conseguenze - Legittimazione degli associati a far valere la nullità del negozio privo di forma - Sussistenza



La previsione, nello statuto di un'associazione, dell'adozione di una forma convenzionale, atteso l'univoco disposto di cui all'art. 1352 c.c., importa la presunzione che essa sia stata voluta per la validità del contratto senza che rilevi l'assenza di un'espressa e specifica previsione di nullità convenzionale dei contratti conclusi in violazione di tale requisito di forma, da considerarsi come inserita anche nell'interesse di tutti gli associati con la conseguenza che l'eventuale nullità, ben può essere fatta valere da ciascun interessato. (massima ufficiale)


Il testo integrale