Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 8128 - pubb. 01/07/2010

Tribunale Reggio Emilia, 18 Ottobre 2012. Est. Fanticini.


Procedimento presunzione - Sospensione dell'esecuzione provvisoria - Natura cautelare nel provvedimento - Esclusione.



Il provvedimento ex art. 649 c.p.c. non riveste natura cautelare, dovendosi intendere come mero obiter dictum il passaggio di Cass. n. 3979 del 2012 in cui la sospensione della provvisoria esecuzione è definita “provvedimento di natura lato sensu cautelare”. In ogni caso, la sentenza della Suprema Corte si limita a riconoscere la possibilità di un’applicazione in via analogica del rito cautelare uniforme nella parte in cui permette l’adozione di un decreto inaudita altera parte e la sua successiva conferma, modifica o revoca dopo l’instaurazione del contraddittorio; nella pronuncia non si rinviene alcuna equiparazione alle misure cautelari della sospensione ex art. 649 c.p.c. (con conseguente inapplicabilità dell’art. 669-quaterdecies c.p.c.), né si accenna all’estensione a questa dell’intero rito cautelare uniforme (ivi compreso il reclamo ex art. 669-terdecies c.p.c.). (Giovanni Fanticini) (riproduzione riservata)