Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 1749 - pubb. 08/06/2009

Conflitto di interessi tra società e amministratori, assistenza del medesimo difensore e nullità dell’atto difensivo

Appello Brescia, 16 Aprile 2009. Est. Pianta.


Procedimento ex art. 2409 c.c. - Ruolo di parte della società - Nomina di unico difensore per la società ed i suoi amministratori - Conflitto di interessi - Sussistenza - Conseguenze.



La formulazione dell’art. 2409 codice civile, quale risulta a seguito dell’entrata in vigore della novella di cui al d.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6, risolve in senso positivo la questione se nell’ambito del procedimento in questione la società abbia il ruolo di parte, sicché sussiste quantomeno un potenziale conflitto di interessi fra essa e gli amministratori della cui correttezza i soci dubitano; da ciò consegue l’impossibilità per il medesimo difensore e procuratore di svolgere contemporaneamente attività difensive per conto di soggetti portatori di pretese potenzialmente collidenti e, quindi, l’inammissibilità del reclamo dal medesimo proposto avverso l’ordinanza che ha disposto l’ispezione dell’amministrazione della società. (mb)


Il testo integrale