Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20049 - pubb. 27/06/2018

Potere di controllo del socio ex art. 2476 c.c. e principio di buona fede e correttezza

Tribunale Venezia, 20 Giugno 2018. Est. Chiara Campagner.


Diritto di informazione e consultazione ex art. 2476 c.c. – Limite della buona fede – Estensione generale del potere di controllo – Sussiste



Il potere di controllo ex art. 2476, 2° comma, c.c. deve svolgersi osservando il principio di buona fede e correttezza, non potendo essere preordinato a soddisfare finalità extrasociali o ad arrecare pregiudizio all’attività sociale o a ostacolare il suo svolgimento.

Fermi tali principi, al socio spetta sia la facoltà di ottenere in ogni momento notizie sullo svolgimento degli affari sociali sia il potere di consultare direttamente o avvalendosi di professionisti di fiducia non solo i libri obbligatori come il libro giornale, il libro degli inventari, il registro IVA, i libri delle decisioni dei soci, i libri degli amministratori, ma anche in generale e senza limiti tutta la documentazione relativa all’amministrazione ivi compresa la corrispondenza, le fatture, la documentazione bancaria, i contratti, gli atti giudiziari; al diritto di consultazione è associato il diritto di estrarre copia a proprie spese, atteso che, opinando in senso contrario, si vanificherebbe il potere di controllo del socio, stante la difficoltà di studio dei predetti documenti.

L’art. 2476, 2° comma c.c. espressamente riconosce il diritto di informazione e di consultazione in capo al socio: l’informazione sullo svolgimento degli affari sociali costituisce il fine al quale è preordinato l’accesso alla documentazione sociale. Invero, la consultazione piena di tutta la documentazione sociale negli ampi termini sopra segnalati consente al socio di avere contezza della situazione economico patrimoniale e finanziaria della società e di esercitare un potere di controllo. (Francesco Fontana) (Sonia Lancerin) (riproduzione riservata)


Segnalazione degli Avv.ti Francesco Fontana e Sonia Lancerin


Il testo integrale