LIBRO PRIMO
Delle persone e della famiglia
TITOLO XIII
Degli alimenti

Art. 447

Inammissibilità di cessione e di compensazione
TESTO A FRONTE

I. Il credito alimentare non può essere ceduto.

II. L'obbligato agli alimenti non può opporre all'altra parte la compensazione, neppure quando si tratta di prestazioni arretrate.


GIURISPRUDENZA

Tutela dell’interdetto e curatela dell’inabilitato – Contratto di mutuo – Atto di straordinaria amministrazione – Autorizzazione del giudice tutelare – Necessità.

Tutela dell’interdetto e curatela dell’inabilitato – Annullamento del contratto – Contratto di finanziamento – Legittimazione del creditore all’azione di annullamento – Esclusione.
.
I contratti di mutuo conclusi dall’inabilitato in veste di mutuatario richiedono, trattandosi di atti di straordinaria amministrazione, l’intervento del suo curatore e l’autorizzazione del giudice tutelare. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

Il creditore dell’inabilitato non rientra tra gli “aventi causa” del medesimo ai sensi dell’art. 447, comma 3, cod. civ., e non è pertanto legittimato a richiedere l’annullamento del contratto di finanziamento dal predetto posto in essere. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)
Tribunale Torino, 22 Maggio 2009.