LIBRO SECONDO
Delle successioni
TITOLO III
Delle successioni testamentarie
CAPO I
Disposizioni generali

Art. 587

Testamento
TESTO A FRONTE

I. Il testamento è un atto revocabile con il quale taluno dispone, per il tempo in cui avrà cessato di vivere, di tutte le proprie sostanze o di parte di esse.

II. Le disposizioni di carattere non patrimoniale, che la legge consente siano contenute in un testamento, hanno efficacia, se contenute in un atto che ha la forma del testamento, anche se manchino disposizioni di carattere patrimoniale.


GIURISPRUDENZA

Successioni "Mortis Causa" - Successione testamentaria - Testamento in genere - Disposizioni - Di carattere non patrimoniale - Esclusivamente - Ammissibilità - Condizioni - Fattispecie.
L'atto contenente disposizioni di carattere esclusivamente non patrimoniale può essere qualificato alla stregua di un testamento purché di questo abbia contenuto, forma e funzione, la quale ultima, in particolare, consiste nell'esercizio, da parte dell'autore, del proprio generale potere di disporre "mortis causa". (Nella specie, la S.C. ha escluso la ricorrenza di un testamento olografo in una scrittura privata contenente il riconoscimento di figlio naturale, non evincendosi univocamente da essa la volontà del "de cuius" di determinare l'effetto accertativo della filiazione dopo la propria morte). (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. II, 02 Febbraio 2016, n. 1993.