Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 9635 - pubb. 30/10/2013

Concordato preventivo, falcidia del credito per Iva e ritenute previdenziali e disparità di trattamento rispetto alla procedura esecutiva individuale

Tribunale Como, 22 Ottobre 2013. Est. Paola Parlati.


Credito Iva - Falcidia - Concordato privo di transazione fiscale - Ammissibilità.



Il trattamento dell'Iva e delle ritenute previdenziali contemplato nell’ambito della sola transazione fiscale trova giustificazione nello “scambio”, caratteristico dell'istituto in questione, tra erario (o enti previdenziali) e debitore proponente, laddove nell'ambito concordatario può, invece, ritenersi ammissibile la falcidia di detto credito al pari di tutti gli altri crediti muniti di privilegio generale, con l'unico limite sancito dall'articolo 160, comma 2, L.F., nel rispetto dell'ordine delle cause legittime di prelazione. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Segnalazione dell'Avv. Angelo Sala


Il testo integrale